GLOBO CELESTE Calcolato per il corrente anno sulle Osservazioni de Sigg. Flamsteed, e de la Caille. ROMA presso la Calc.a Cam.le 1792

Giovanni Maria CASSINI

Erscheinungsdatum: 1792
Karte
Verkäufer Libreria Antiquarius (Roma, Italien)

AbeBooks Verkäufer seit 1. Mai 2017 Verkäuferbewertung 3 Sterne

Anzahl: 1

Gebraucht kaufen
Preis: EUR 5.500,00 Währung umrechnen
Versand: EUR 40,82 Von Italien nach USA Versandziele, Kosten & Dauer
In den Warenkorb legen

Beschreibung

- EDIZIONE ORIGINALE, COLORITURA COEVA - Giovanni Maria Cassini (1745 1824) fu un costruttore di globi, geografo, incisore e cartografo italiano. La sua opera principale fu il Nuovo Atlante Geografico Universale del 1792-1801. Nel 1790 la Calcografia Camerale di Roma pubblicò I suoi dodici fusi per globo terrestre, aggiornato secondo le ultime rilevazioni effettuate durante I tre viaggi attorno al mondo del Capitano inglese James Cook. I dodici fusi celesti furono pubblicati nel 1792. Il globo celeste è basato sulle osservazioni astronomiche di Flamsteed e Lacaille, e rappresenta tutte le costellazioni allora conosciute con le stelle di grandezza variabile secondo la loro magnitudo. Sono invece del 1792 le cinque tavole (43,7 x 57,7 cm ), attualmente rarissime e ricercate opere d antiquariato, che riproducono i dodici spicchi di 30 gradi di A. R. d ampiezza che, una volta ritagliati e incollati su di una sfera di legno e cartapesta del diametro di 35 cm, compongono l intero globo celeste; nel cartiglio posto al centro di uno degli spicchi, tra Boote e il Monte Menalo, si legge "GLOBO CELESTE Calcolato per il corrente anno sulle Osservazioni de Sigg. Flamsteed, e de la Caille. ROMA presso la Calc.a Cam.le 1792" . Quattro delle cinque tavole sono destinate a rappresentare le costellazioni, queste sono le stesse che troviamo nei due planisferi, nominate in lingua italiana dell epoca , disegnate però di spalle in proiezione convessa , pronte per essere incollate su di una sfera di circa trentacinque centimetri di diametro. Le costellazioni non tolemaiche sono in numero notevole: Antinoo, la Chioma di Berenice, la Giraffa, il Liocorno, La Mosca, il Cuor di Carlo II, il Monte Menalo, la Renna, il Cerbero, l Oca, la Volpe, i Levrieri, la Lince, il Leone minore, il Triangolo minore, la Lucerta, la Colomba, la Croce, con il termine la Nuvola le due nubi di Magellano, il Liocorno, il Sestante, lo Scudo di Sobieski, le dodici costellazioni di Bayer-Keyser-Houtman, le quattordici (quindici se gli si accredita la Musca) di Lacaille e il Solitarius di Le Monnier denominato in italiano il Passero Solitario. Il reticolo di riferimento è ridotto al minimo presentando soltanto i Circoli Polari, i Circoli dei Tropici, l Eclittica, l Equatore. Manca il reticolo per la lettura della Declinazione e dell Ascensione Retta; l Equatore e l Eclittica riportano una scala graduata in tacche di un grado numerate progressivamente di dieci in dieci, la numerazione dell Eclittica ricomincia da capo ogni 30 gradi per rispettare i confini delle costellazioni zodiacali. (cfr. F. Stoppa, Atlas Colestis, http://www.atlascoelestis.com/casglob%20Pagina.htm) Giovanni Maria Cassini, Chierico Regolare Somasco fu geografo e cartografo, ma anche intagliatore di architetture e prospettive - uno dei migliori discepoli di Giovanni Battista Piranesi - Cassini fu uno degli ultimi sferografi italiani del Settecento ed i suoi globi ebbero una notevole diffusione, come pure questo "Nuovo Atlante Geografico". - FIRST EDITION, CONTEMPORARY OUTLINE COLOUR - Giovanni Maria Cassini (1745 1824) was an Italian globe maker, geographer, engraver, and cartographer. His main cartographic work was the Nuovo Atlante Geografico Universale of 1792-1801. In 1790, the Calcografia Camerale of Rome published his twelve terrestrial globe gores that updated the world cartography after the three voyages of Captain James Cook around the globe. The twelve celestial globe gores were published in 1792. The celestial globe was based upon the astronomical observations of Flamsteed and Lacaille, and depict all known constellations with stars varying in size according to their magnitude. Cassini was geographer and cartographer but he was also good at engraving architectural items and perspectives he was one of the best disciples Giovanni Battista Piranesi had. Moreover, Cassini was one of the last artists to engrave spheres in the XVIII century and his globes were quite famous and widespread, and real. Buchnummer des Verkäufers S31405

Bibliografische Details

Titel: GLOBO CELESTE Calcolato per il corrente anno...

Erscheinungsdatum: 1792

Anbieterinformationen

Zur Homepage des Verkäufers

Geschäftsbedingungen:
Versandinformationen:

Alle Bücher des Anbieters anzeigen

Zahlungsarten
akzeptiert von diesem Verkäufer

Visa Mastercard American Express Carte Bleue

Banküberweisung