La Grande Ruota

Giovan Battista PIRANESI

Erscheinungsdatum: 1750
Kunst / Grafik / Poster
Verkäufer Libreria Antiquarius (Roma, Italien)

AbeBooks Verkäufer seit 1. Mai 2017 Verkäuferbewertung 3 Sterne

Anzahl: 1

Gebraucht kaufen
Preis: EUR 11.000,00 Währung umrechnen
Versand: EUR 40,12 Von Italien nach USA Versandziele, Kosten & Dauer
In den Warenkorb legen

Beschreibung

- RARISSIMO SECONDO STATO DI OTTO, dalla PRIMA EDIZIONE delle CARCERI - Acquaforte, bulino, tinta allo zolfo e bruniture, firmata in lastra in basso a destra. Tavola della PRIMA edizione delle 'Carceri'. Esemplare nel secondo stato di otto secondo Robison. Magnifica prova, impressa su spessa carta vergata coeva, margini di circa 8 mm, in ottimo stato di conservazione. Le 'Carceriì in prima edizione sono di eccezionale rarità. Secondo un censimento fatta da Andrew Robison, solo 16 esemplari completi dell'opera in prima tiratura sono noti nelle raccolte pubbliche di tutto il mondo. Senza dubbio la serie più nota e celebrata fra le opere del Piranesi. La serie è databile intorno al 1745, e comprendeva quattordici tavole, includendo il frontespizio che portava il titolo di Invenzioni Capric di Carceri all acquaforte datte in luce da Giovanni Buzard in Roma, mercante al Corso. Una seconda stesura delle stesse, subito successiva, recava il titolo con il nome dell editore giustamente corretto in Bouchard. E fuori di dubbio che l idea, assolutamente innovativa, per la realizzazione di questa opera nasce da un collegamento molto stretto con la serie denominata Prima Parte di Architetture non solo per la vicinanza di tempo che intercorre tra i due lavori, ma proprio per il preciso intendimento ideologico che l artista aveva in quel periodo in fatto di architettura. La serie venne ripubblicata dopo ben quindici anni, nel 1761, ampiamente riveduta e corretta. Il Piranesi non era nuovo a ripensamenti e variazioni sulle proprie opere, ma molto interessante è analizzare il motivo che lo indusse a riproporre, cambiandolo nella forma, questo importante lavoro. Le esperienze archeologiche condotte nello studio che porterà alle Antichità Romane (1756), le polemiche con architetti e le loro teorie del periodo, la consapevolezza di aver affinato ancora la propria tecnica stilistica, e il variato concetto architettonico lo indussero a mettere mano alle Carceri. E con questa nuova ed arricchita sapienza incisoria che l artista va a ripescare le vecchie lastre, e dopo la rielaborazione, le ripresenta nel pieno della figura polemica e della lotta ideologica in fatto di architettura che in quegli anni conduceva. La riproposizione della serie rappresenta per il Piranesi un aspetto ben preciso, ovvero ripresentare, rinforzandolo, il messaggio polemico e di polemica architettonica già affrontato quindi anni prima. Lo scardinamento degli spazi e della prospettiva, della logica e di tutti i principi comuni affermati nei trattati, rottura totale con le leggi tradizionali e gli insegnamenti accademici dell architettura. Due sono le tavole aggiunte nella seconda edizione, che quindi comprende il frontespizio e quindici lastre. Notevoli le differenze stilistiche tra il corpus dell opera e le due nuove lastre, dove notevoli sono la complessità di struttura e di composizione architettonica, che dimostrano il cambiamento avvenuto in seguito allo studio archeologico dei grandi monumenti romani. Di diverso aspetto l effetto emotivo che suscita la visione delle singole opere che compongono la serie, che con il loro aspetto malinconico costituiscono un elemento di perenne richiamo, di inesausta vitalità, e di estrema modernità. I ponti sospesi, le reti, i ballatoi, le scale e quanto altro presente nelle Carceri sono stati esame di numerosi studi, che una copiosa letteratura ha colto sin dal romanticismo, dando loro una grande popolarità, esaltandone le molteplici reazioni emozionali che le stesse conferivano. - THE VERY RARE SECOND STATE, from the FIRST EDITION of CARCERI - Etching, engraving, sulphur tint and burnishing, 1750, signed at lower right. From the Carceri set, from the first edition, first issue. Example in the second state of eigth described by Robison, from the contemporary roman edition. A magnific impression, printed with black ink on contemporary thik laid paper, with small margins (about 8 mm), very good condition. The first edition of 'Carceri' is. Buchnummer des Verkäufers S31849

Bibliografische Details

Titel: La Grande Ruota

Erscheinungsdatum: 1750

Signiert: Signed by Author(s)

Auflage: 1st Edition

Anbieterinformationen

Zur Homepage des Verkäufers

Geschäftsbedingungen:
Versandinformationen:

Alle Bücher des Anbieters anzeigen

Zahlungsarten
akzeptiert von diesem Verkäufer

Visa Mastercard American Express Carte Bleue

Banküberweisung